A.D.I.G.   Lazio

Associazione Diabete Infantile Giovanile Regione Lazio ONLUS

Get Adobe Flash player

La diagnosi

Un giorno, improvvisamente, può succedere che un bimbo (o un giovane) dimostri di aver continuamente sete e avverta continuamente lo stimolo di urinare. 
Presto si potranno avvertire  anche i sintomi dell'acetone (chetoacidosi) e le labbra secche tipiche della disidratazione. 
 
Se avete qualche dubbio sui sintomi potete rivolgervi al vostro Pediatra di Libera Scelta, che in modo semplice  e indolore potrà subito verificare se si tratta di diabete di T. 1.:
- con una goccia di sangue dal dito potrà effettuare il controllo della glicemia ( livello di glucosio nel sangue).
- con uno stick delle urine potrà rilevare la glicosuria ( livello del glucosio nelle urine) e la chetonuria (cioè la presenza di corpi chetonici nelle urine).
 
Qualora questo dovesse avvenire, ossia che il medico interpellato diagnostichi la comparsa del diabete I.D. (Insulino-Dipendente), egli vi indirizzerà al Centro di Diabetologia del vostro territorio. 
 
Il Centro di Diabetologia Pediatrica a cui si verrà indirizzati, fatte le analisi necessarie, provvederà a stabilire la terapia insulinica adatta. 
Il Centro ospedaliero di cura, durante il periodo di ricovero, provvederà ad istruire il giovane paziente e la sua famiglia in modo da renderli in grado di gestire autonomamente, a domicilio, la nuova condizione. 
Il periodo dell'esordio è certamente un periodo di grande ansia e confusione per il neo-diabetico e la sua famiglia. L'aiuto e le informazioni che il Centro di Diabetologia Pediatrica  fornisce in quel frangente sono importantissimi, così come sarà importante il supporto dell'associazione locale che potrà aiutarvi nel percorso non facile di accettazione della malattia. 
 
Avviene poi che in un periodo successivo all'esordio, il diabete sembra essersi dimenticato del giovane paziente. E' la fase di remissione, detta anche "luna di miele", ma dura solo per un breve arco di tempo, poi si riscontra la usuale necessita' di insulina dall'esterno per stabilizzare la glicemia.
 
Malgrado le ricerche nel campo della genetica e delle alterazioni endocrine, non sono ancora chiari i meccanismi che portano alla comparsa del diabete I.D.; si è però notato che generalmente avviene in occasione di un evento traumatico (incidente, intervento chirurgico, febbre alta, stress psichico, ecc...).

Social Facebook

btn facebook

Bomboniere Solidali

5x1000

5xmille 1

Facebook

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

FederDiabeteLazio

Link1 | Link2 | Link3

Attenzione! Questo Non è un sito medico.Non forniamo in alcun modo consulenze di tipo medico.
Le informazioni di tipo sanitario contenute nel nostro sito sono di carattere generale ed in nessun caso si dovranno prendere decisioni sulla base di notizie da noi fornite

 

logo